Il Dante Segreto

Nel settecentenario dell'ideazione della Divina Commedia si ripropone uno dei misteri più interessanti riguardanti la figura del Sommo Poeta: qual era il vero volto di Dante? Al fine di evitare la loro trafugazione, i monaci del convento di San Francesco nascondono le spoglie mortali di Dante in una cassetta, di cui si perde immediatamente traccia. Rinvenuta nel 1865 nel quadriportico di Braccioforte, le ossa sono oggetto di una prima ricostruzione sommaria. Nel 1921, in occasione del sesto centenario della morte, due antropologi dell'Università di Bologna, il Prof. Frassetto e il Prof. Sergi, possono finalmente effettuare la prima ed unica ricognizione scientifica delle ossa di Dante. Tra mille peripezie e difficoltà burocratiche, i due studiosi riescono a dare alle stampe un libro intitolato "Dantis ossa", in cui vengono illustrati i risultati dei loro studi. A distanza di quasi ottant'anni, grazie all'ausilio di sofisticate tecnologie, un'equipe di studiosi composta da storici, antropologi, informatici e ingegneri, può finalmente dare forma compiuta al vero volto di Dante, confermando tra le altre cose, che le ossa conservate al Museo dantesco di Ravenna, sono veramente quelle del Sommo Poeta.

  • ANNO
  • GENERE
  • MORE INFO
  • 2007
  • Cultura
  •  
  • FESTIVAL
    Festival internazionale del Cinema d’Arte Bergamo
    DISTRIBUZIONE
    Italia, Russia, Romania, Ungheria, Iran, Moldavia, Bulgaria, Cina